Archivi tag: Serena

Profilo psicologico di Ash Ketchum

english icon_Satoshipedia_okNell’articolo “La personalità solare e positiva di Ash” abbiamo parlato nel dettaglio di ciò che contraddistingue Ash Ketchum, ovvero il suo carattere gentile, empatico e positivo, tuttavia il suo profilo psicologico necessita di essere illustrato in maniera più approfondita, parlando nello specifico di tutte le sfaccettature che lo caratterizzano. Per fare ciò é utile avvalersi anche dei testi delle sigle giapponesi dell’anime pokémon.

I testi delle sigle in Giappone sono strutturati in modo diverso rispetto ai nostri e questo é ciò li rende più apprezzati: di fatto essi si concentrano più sulle emozioni e sulle sensazioni dei protagonisti.

Esaminando perciò i testi delle sigle dell’anime pokémon, in particolare quelle cantate da Rica Matsumoto (la voce giapponese di Ash, che interpreta le sigle sempre nei panni del suo personaggio), emerge un quadro molto interessante, seppur già intuibile negli episodi, della psicologia di Ash. Quelle che leggerete sparse nella rubrica, sono tutte citazioni di Ash tratte dalle sigle.

Come tutti sappiamo, Ash é presentato come un ragazzo molto particolare: dall’animo nobile, gentile, positivo e all’occorrenza anche dolce. kiuyhfgyyDimostra una spiccata saggezza riguardo al modo di affrontare la vita e le relative difficoltà che vi si presentano, infatti é un punto di riferimento per tutti i suoi amici, che lo considerano un po’ lo psicologo del gruppo e si avvalgono proprio dei suoi insegnamenti per superare le loro insicurezze.

“Il coraggio é la chiave che apre tutte le porte
Lo abbiamo sempre avuto nelle nostre mani”
(Challenger – Opening 7 )

vlcsnap-2015-11-12-00h24m21s429

“Tra lacrime e sorrisi, non sei solo
Io ci sarò sempre e per sempre a tirarti su”
(Spurt – Opening 10)
“Voglio aiutarti, voglio proteggerti nei momenti dolorosi”
(Challenger – Opening 7)
“OK! Ingoia le tue paure!”
(Ok – Opening 3)

vlcsnap-2015-11-12-00h19m27s209

“Difficoltà e Opportunità sono facce della stessa medaglia”
(Challenger – Opening 7)
“Questo germoglio rappresenta i nostri sogni
Non è ancora cambiato, ma
Poco a poco fiorirà …
Posso sentirlo”
(The Rivals – Opening 2)

vlcsnap-2015-11-11-23h23m13s601

In pratica, Ash é dolce e gentile, ma allo stesso tempo é anche coraggioso e determinato.

Un’altra famosa caratteristica di Ash é il suo vigore. Spesso subisce attacchi da pokémon in stato confusionale o fa da scudo ai suoi amici per proteggerli e anche se si procura delle ferite non si ferma mai, continuando imperterrito nel suo aiuto, persino a costo di rimetterci la vita.vlcsnap-2015-11-12-00h33m02s414

vlcsnap-2015-11-12-01h41m26s3478Ash non si lamenta mai più di tanto per il dolore, se lo fa significa che sta male sul serio, come ad esempio negli episodi “L’alga curativa” (serie Oltre i Cieli dell’Avventura), “Come domare un Pokémon (serie Johto League Champions) e “Lotta a tutto volume!” (serie XYZ). Generalmente, se non si sente bene, per non far preoccupare chi gli sta accanto tende a sminuire il problema, dicendo che va tutto bene, anche se in realtà non é così.

“Ci sono lacrime salate sulle guance, ma
Asciugarle mi renderà forte
Dimenticherò il dolore e le ferite
Ma non i miei ricordi importanti”
(Challenger – Opening 7)

Tuttavia, dato che Ash ha questa personalità così bonaria e rassicurante, nessuno si aspetterebbe che lui possa diventare acido e scontroso, eppure esistono dei casi in cui Ash rivela un lato inaspettato del suo carattere, che spesso lascia di stucco non soltanto i suoi stessi compagni di viaggio, ma anche gli spettatori degli episodi.

vlcsnap-2015-08-23-17h14m54s720Ash in realtà si tiene sempre tutto dentro, non vuole mai parlare a nessuno dei suoi problemi e se qualcuno prova ad insistere affinché lo faccia, lui finisce sempre per arrabbiarsi. Quando é molto triste, nervoso o peoccupato per qualcosa (in particolare per Pikachu, ma anche per gli altri suoi pokémon), Ash può diventare irriconoscibilmente scontroso, acido e antipatico (come occasionalmente lo definivano Misty, Vera e Lucinda) arrivando anche a offendere o essere piuttosto sgarbato.vlcsnap-2015-08-23-17h12m35s948 In questi casi anche solo rivolgergli la parola potrebbe provocare una sua cattiva reazione. Per questo Brock, conoscendo molto bene Ash, a volte si ritrovava a dover bloccare chi voleva provare a parlargli per cercare di calmarlo o peggio ancora per rimproverarlo.
In questi casi Ash ha bisogno di stare da solo, gli unici che possono avvicinarlo sono i suoi pokémon. Generalmente in questo modo si calma e a quel punto possono subentrare gli altri suoi amici.vlcsnap-2015-08-23-16h24m21s053
In alcune rare occasioni Ash é arrivato a rispondere male persino a Brock, verso cui ha sempre nutrito profonda stima e rispetto. Nell’episodio “Il lupo di mare” (serie Advanced) Ash, nervoso per aver perso il traghetto diretto a Bluruvia, si é rivolto a Vera in maniera molto acida.vlcsnap-2015-08-23-16h23m31s430 La ragazza, non aspettandosi una reazione simile da parte di Ash, ci é rimasta piuttosto male.

Negli episodi “Doccia fredda sul campo lotta ghiacciato!” e “Ritrovare la diritta via nella foresta!” della serie XYZ, Ash ha nuovamente avuto un momento di crisi e come suo solito ha chiesto di essere lasciato solo. Serena però, preoccupata per lui, é andata comunque a cercarlo ed ha premurosamente tentato di risollevargli il morale. Tuttavia, come ben sappiamo, Ash in questi momenti é inavvicinabile e ovviamente le si é rivoltato contro in modo decisamente severo.

800709

Serena, non aspettandosi una simile reazione da parte di Ash, é scoppiata in lacrime e ha iniziato a lanciargli addosso palle di neve, rimproverandogli di non riconoscerlo più. Questo gesto ha finito per aiutare Ash a ritrovare se stesso.

4364

Da notare che il carattere di Ash ha subito un miglioramento nel corso degli anni: di fatto nelle prime serie era spesso molto arrogante, ma con gli anni é maturato fino a diventare generalmente gentile e premuroso come lo conosciamo ora. Negli episodi recenti, infatti, é piuttosto raro vederlo innervosirsi e rispondere male agli amici. In particolare nella serie XY, Ash si dimostra molto più paziente anche con chi è alle prime armi e anzichè infuriarsi (come faceva con Lucinda all’inizio della serie Diamante&Perla) preferisce fare dei rimproveri costruttivi.

Una piccola chicca: nella versione Giapponese della prima serie Ash era spesso molto antipatico nei confronti di Misty. La maggior parte delle volte che lei lo rimproverava o tentava di dargli dei semplici consigli, Ash le rispondeva: “urusai na” (termine che in Giappone si usa per zittire qualcuno), ma nella versione occidentale degli episodi la maggior parte di questi dialoghi sono stati totalmente modificati o addirittura rimossi.

vlcsnap-2015-11-11-23h26m32s963Ash è molto impulsivo, infatti se è nervoso o di cattivo umore tende ad arrabbiarsi per un nonnulla, tuttavia allo stesso tempo sa essere molto paziente.
Prendiamo ad esempio Paul, rivale di Ash nella serie Diamante&Perla. Nonostante Paul lo insultasse spesso, Ash era sempre gentile con lui. 213iopOvviamente sul momento Ash gli rispondeva a tono e sapeva farsi rispettare, tuttavia poco dopo tentava sempre di avvicinare Paul e di stringere in qualche modo amicizia con lui.
Tante volte Paul lo insultava, altrettante volte Ash cercava di essere gentile con lui. Questa è una caratteristica che sottolinea la personalità di Ash.

Ash tende anche ad essere molto più paziente con chi è costantemente gentile con lui, come se percepisse che in certi casi una sua cattiva reazione potrebbe offendere particolarmente la persona che ha accanto.

A propisito di percezione, Ash é particolarmente noto anche per la sua empatia, é infatti possibile notare negli episodi che possiede una sorta di “sesto senso” grazie al quale riesce a capire immediatamente se qualcuno si sente triste o demoralizzato. Ad esempio, nell’episodio “Stretegia vincente!” (Serie DP Battle Dimension) Lucinda, profondamente delusa per la sconfitta alla Gara Pokémon di Flemminia, stringe nervosamente i pugni. Ash_Dawn_angryAsh la nota subito e capisce che in realtà qualcosa non va, nonostante la ragazza dicesse di stare bene.

Sebbene Ash sia totalmente ingenuo sulle questioni amorose, riesce comunque a “percepire” quando una persona tiene particolarmente a lui (come già accennato).
Per citare un esempio recente: nel caso di Serena, Ash ovviamente non ha capito che é innamorata di lui, tuttavia capisce o percepisce che Serena tiene davvero tanto alla sua amicizia. XY059_clip2Ecco perché Ash nei suoi confronti adotta molti atteggiamenti premurosi, tipo farle dei complimenti o addirittura dei regali, come visto nell’episodio “Sotto l’albero dell’amicizia” (serie XY Kalos Quest). Serena é ovviamente la più presente tra le ragazze che hanno dimostrato apertamente amore per Ash, quindi é più facile portarla ad esempio, ma Ash ha dimostrato atteggiamenti simili anche nei confronti di altre ragazze innamorate di lui (come ad esempio Meringa, Melody, Cetra, Macy e via dicendo).

Ash ha inoltre rivelato di riuscire a capire cosa provano i suoi pokémon, come se sentisse le stesse cose che sentono loro (per citare proprio le sue esatte parole).

“Forza, gentilezza, sorrisi smaglianti
Li cercherò con la mappa del mio cuore”
(Challenger – Opening  7)

Passiamo ad altro, Ash é famoso per essere testardissimo, é la princiale caratteristica per cui tutti lo conoscono. Deciso, determinato, il suo motto é “saigo made akirameru na” (letteralmente: “non mollare mai fino alla fine“), talmente traboccante di ottimismo che gli viene del tutto naturale trasmetterlo e incoraggiare chi ne ha bisogno.

“Afferro stretta la tua mano e ti porterò lontano”
(Ready Go – Opening 5)
“Ho sete, ho fame
Ma anche così la mia forza ribolle
Le ferite pulsano, il mio sudore vola
Ma riesco a vedere chiaramente
[…]
La foresta é buia, non c’é alcun sentiero
Ma anche così il mio coraggio é traboccante
Le montagne sono alte, le valli sono profonde
Ma ovviamente, io sono tutto un fuoco!
[..]
Annoderò bene i lacci delle scarpe
E manterrò la promessa fatta al futuro me stesso!”
(Spurt – Opening 10)

vlcsnap-2015-11-12-00h26m37s097

“Se continuerò a camminare sui miei piedi stanchi
Sarà un passo avanti verso il mio sogno”
(Challenger – Opening 7)

Ma Ash ce li ha mai dei momenti di cedimento? La risposta é sì.  A chiunque può capitare di demoralizzarsi in seguito a delusioni o sconfitte, ovviamente anche ad Ash.

“Ti ricordi chi ha vinto?”
Ora, guarda!
Posso ridere mentre parlo con te
“L’ho dimenticato!”, ho detto fingendo di niente
(The Rivals – Opening  2)

vlcsnap-2015-11-12-00h22m30s459Come viene reso noto anche nei testi delle sigle giapponesi, Ash impone a se stesso di essere sempre positivo e determinato, perché in realtà dentro di sé nasconde alcune insicurezze, descritte nelle sigle e mostrate in alcuni episodi, quando Ash si scoraggia all’apparenza inaspettatamente. Un esempio é nell’episodio Latte per tutti” (serie Johto League Champions) quando dopo essere stato sconfitto per la prima volta da Chiara, Ash si é posto il dubbio di mollare tutto e tornare a casa.

“Anche se avevo iniziato a rinunciare
Non c’era alcuna ragione per me di farlo
Il sole del mattino illumina chiaramente il mio cammino”
(Ok – Opening 3)
“Metto in valigia il mio entusiasmo e la mia energia
Anche oggi, lo giuro!
[…]
Non posso girarci intorno, non posso mentire
Non posso deprimermi, non posso rinunciare, io credo
Non voglio correre, non voglio confondermi, io sempre
Ambirò a quel sogno lontano”
(Challenger – Opening 7)

vlcsnap-2015-11-12-00h24m53s289

Come già spiegato anche nell’articolo “La personalità solare e positiva di Ash“, nella serie DP é stato inserito un personaggio che ha messo realmente a dura prova la positività di Ash: Paul.

Paul é un allenatore dai metodi molto freddi, severi e intransigenti. vlcsnap-2015-11-12-01h04m02s062Trattava i suoi pokémon con estrema durezza. Ash ovviamente era del tutto contrario a questi suoi metodi, perché sa bene che i pokémon vanno trattati con gentilezza, perciò dapprima con atteggiamento sicuro, affrontava Paul appositamente per fargli capire ciò…eppure, Ash continuava a perdere contro di lui. Dopo la pesante sconfitta subita al Lago Arguzia Ash é letteralmemte crollato e ha iniziato a chiedersi se per caso stava sbagliando tutto. dp 59Le inquadrature che non mostrano il volto di Ash per tutto il finale dell’episodio “Strategie in evoluzione!” (serie DP Galactic Battles)  accentuano il suo stato d’animo in quel momento. Fortunatamente, come tutti sappiamo, Ash non ha mai deciso di arrendersi, riuscendo infine a rendere Paul più gentile nei confronti dei pokémon.

“Perdere è così deludente
che sto tremando, ma,
Il mio pugno chiuso si allenta
Mi asciugo il sudore sui miei jeans, stringiamoci la mano!”
(The Rivals – Opening 2)

vlcsnap-2015-11-11-22h31m12s417

“Sono così felice di aver vinto
Ho voglia di piangere, ma
Sia vincere che perdere sono importanti
Dev’esserci qualcosa di vero in questo!”
(The Rivals – Opening 2)

Ash tende a demoralizzarsi di più quando si sente solo.2yufz2g.jpg
Sebbene abbia trascorso l’infanzia a giocare per conto suo, negli episodi si é più volte lasciato sfuggire che odia la solitudine. La definisce “molto dura” e “motivo di sofferenza”, descrivendola come se l’avesse provata sulla sua stessa pelle. Ciò lascia capire che durante la sua infanzia Ash si sia sentito parecchio solo, nonostante, come al solito, non abbia quasi mai lasciato trasparire nulla.

“Mi guardo indietro ripensando a ieri
C’erano lacrime, ma non mi interessa
Faccio un passo verso il futuro
[..]
Non c’é tempo per la tristezza, sarebbe come ripetere il passato”
(Ready Go – Opening 5)

hlopgi

Anche se ho ricordi
Di un paio di cose dolorose
Non li noto nemmeno
Come se cadessero da un buco nello zaino”
(Type:Wild – Ending 5)

I versi che avete appena letto potrebbero anche riferirsi a quando Ash vedeva piangere sua madre, a causa della loro situazione famigliare.

Alla fine della saga di Johto (quindi dopo il primo distacco da Misty e Brock) Ash si era intristito parecchio, perciò Pikachu ha provveduto a fargli capire che non sarà mai più solo, dato che ora ha accanto lui che é il suo migliore amico.skuql5.jpg

La solitudine é molto ricorrente nei testi delle sigle giapponesi, da essi infatti, così come rivelato anche negli episodi, risulta particolarmente chiaro che si tratta di qualcosa che spaventa e fa star male Ash.

Io non sono solo,non sono sperduto finché ho una strada da percorrere”
(Challenger – Opening 7)

vlcsnap-2015-11-12-00h23m28s795

“Le parole dei miei amici, guarda
Sono più rassicuranti di quanto pensassi
Sono estremamente calorosi, così tanto che mi fanno piangere”
(Spurt – Opening 10)

Concludiamo la rubrica soffermandoci un po’ su quali sono le cose che fanno arrabbiare o infastidiscono Ash.

vlcsnap-2015-11-12-01h09m50s993Lui perde le staffe molto difficilmente, é capitato pochissime volte (impressionando i suoi amici, infatti) ma non ha mai assunto atteggiamenti isterici. Uno degli unici casi può essere nell’episdio “Vecchie conoscenze” (serie Always Pokémon), in cui il Team Rocket rubò il cibo dal Centro per Pokémon  dopo che Ash era stato a digiuno dal giorno prima (Misty infatti commentò stupita: “di solito Ash non si arrabbia mai così“), ma a parte simili simpatiche gag, il suo massimo sfogo di rabbia é stato azzuffarsi con Lucario nel film “Lucario e il mistero di Mew“, oppure dare nervosamente un pungo a un vetro nell’episodio “Un folle fiasco in fabbrica” (serie XY Kalos Quest).
Ash ha spiegato diverse volte quali sono le cose che lo fanno infuriare o, come dice lui, “lo mandano in bestia”, due di esse le abbiamo ritrovate nei casi sopra citati:

Sapere di persone che rubano o sfruttano i pokémon per denaro o loschi scopi.
Stare troppo tempo lontano da Pikachu, specialmente se é in pensiero per lui
Le persone saputelle
Rubargli il cibo


Firma anche tu la petizione per dire basta ai reboot di Ash nell’anime Pokémon! Bastano pochi secondi e puoi scegliere di restare anonimo, nascondendo pubblicamente i tuoi dati!


Pokénerd

About Pokénerd

Nasce in Umbria nel Giugno 1992. Si appassiona all'Anime Pokémon dagli albori in Italia e segue scrupolosamente ogni episodio. Particolarmente esperta sul protagonista Ash Ketchum, si é documentata su tutto ciò che é possibile conoscere su di lui, arrivando così a gestire l'enciclopedia online Satoshipedia.

Focus: La personalità solare e positiva di Ash

english icon_Satoshipedia_ok

La dote di infondere coraggio e allegria

Ash é estremamente testardo e coraggioso: queste sono le due caratteristiche che più di ogni altra lo contraddistinguono. Quando si mette in testa di fare qualcosa o di raggiungere un certo obiettivo, niente e nessuno riesce a fermarlo, anche perché, grazie al suo coraggio, riesce a superare la paura di qualsiasi cosa pur di fare ciò che deve, specialmente quando si tratta di aiutare qualcuno in difficoltà o in pericolo.

Fin da piccolo, il suo motto é  sempre stato: “saigo made akirameru na” (letteralmente: “non mollare mai fino alla fine“),  riferito soprattutto alla vita. Questo lui lo ribadisce sempre ai suoi amici, specialmente a quelli che non affrontano qualcosa solo per paura di non riuscire a farla, forzandoli a provare per poi dirgli: “Visto? Ce l’hai fatta!”.Untitled-1

Tutto ciò lo porta ad essere sempre solare e positivo, talmente tanto da riuscire a infondere coraggio, fiducia e allegria a chi gli sta intorno. ygtoiyuilAnche perché Ash, grazie alla sua particolare empatia, ha la straordinaria dote di riuscire sempre a trovare le parole giuste per tirare su chi si sente triste o scoraggiato, infatti tra i suoi amici ricopre sempre il ruolo di “psicologo” e incoraggiatore del gruppo: ogni volta che qualcuno ha un problema lui se ne accorge immediatamente, come se avesse una sorta di sesto senso.Ash_Dawn_angry A quel punto, senza pensarci due volte, gli si siede accanto, chiede cosa c’é che non va e riesce facilmente a risolvere tutto.

Ash_Friendship

Daijobu: va tutto bene!

Ash usa spessissimo la parola “Daijobu!” in Italiano: “Va tutto bene!”, persino se é lui stesso a farsi male, pur di non preoccupare chi gli sta accanto sorride e dice che é tutto a posto, anche se non é vero. Ash é un ragazzo dal carattere super-forte, infatti, come spiegato nei libri scritti da Takeshi Shudo (il creatore dell’Anime Pokémon), grazie a questa sua caratteristica niente riesce a traumatizzarlo: non é mai rimasto profondamente scioccato neanche dalla mancanza di suo padre (cosa che rincuorò molto Delia). Shudo spiega anche che probabilmente il carattere di Ash sarebbe diverso se avesse conosciuto il padre.

Ovviamente, però, come chiunque anche lui ha delle insicurezze e i suoi problemi, ciò é stato anche svelato sia in alcuni versi delle sigle giapponesi ([…] Sorrido, ma con qualche lacrima[…]”, oppure […] anche se ho ricordi di un paio di cose dolorose, non li noto nemmeno, come se cadessero da un buco nello zaino […]) sia dallo stesso Ash in alcune occasioni negli episodi. Solo che, sempre per non far preoccupare chi gli sta accanto, Ash non lascia quasi mai trasparire niente e continua a sorridere.

Ad esempio, Ash non sopporta la solitudine, presumibilmente proprio perché ha trascorso l’infanzia a giocare per conto suo.  Quando é solo, infatti, tende un po’ a incupirsi.

Un paio di volte é anche capitato che Ash si demoralizzasse pesantemente in seguito a delle brutte sconfitte. La prima volta fu quando perse alla lega di Indigo. Era il suo primo torneo e ci rimase talmente male da chiudersi in camera e non voler mangiare più nulla. Come sempre, per fortuna, la cosa durò poco grazie al sostegno dei suoi amici.

La seconda volta fu nell’episodio: “Strategie in evoluzione” della serie DP Lotte Galattiche, quando fu sconfitto pesantemente da Paul nella lotta organizzata loro da Reggie. Anche se non voleva ammetterlo, Ash era leggermente intimidito da Paul, infatti ogni volta che combatteva contro di lui o comunque in sua presenza, perdeva la testa finendo per essere sconfitto. Ash teneva molto a sconfiggere Paul in quell’incontro al Lago Arguzia, per dimostrargli che i pokémon possono diventare ancora più forti se li tratti con gentilezza, ma non riuscendo a concentrarsi a dovere nella lotta, subì una pesantissima sconfitta per 4 a 0, che lo demoralizzò al punto da farlo letteralmente chiudere in se stesso. Lo stato d’animo di Ash é stato accentuato ancora meglio dalle inquadrature che non mostravano i suoi occhi per tutto il finale dell’episodio.

Ovviamente nel giro di poco Ash ha recuperato il suo solito buonumore, anche se per tutto il resto della serie DP, tendeva a incupirsi ogni volta che gli si nominava Paul, fino all’episodio in cui é riuscito a sconfiggerlo.

Il carattere gentile di Ash

Benché Ash sia estremamente coraggioso e spesso risulti essere anche molto severo nel suo ruolo di allenatore, normalmente ha un carattere gentile, dolce e premuroso. Queste sono caratteristiche che nei ragazzi non si vedono spesso e ciò lo rende ancora più speciale a livello umano, tanto che i suoi fans lo considerano molto più che il semplice personaggio di una serie animata.

Tuttavia, come spiegato nell’articolo “Profilo psicologico di Ash Ketchum“, quando Ash é arrabbiato i suoi modi possono cambiare completamente.

Questo lato del carattere di Ash si riflette anche nel suo lavoro con i pokémon: lui  tiene molto a far sentire i suoi pokémon come membri di una grande famiglia e ribadisce questo concetto continuamente, creando un clima di serenità e solidarietà tra i suoi pokémon. Ciò si é rivelato fondamentale nell’allenamento del suo Chimchar: un pokémon molto timido e insicuro, che non riusciva a rendere bene insieme a Paul, il quale lo intimidiva con il suo rigido carattere. Una volta che Chimchar é entrato nella squadra di Ash, ch lo elogiava e rassicurava sempre, il piccolo pokémon  é diventato sempre più forte, per amore del suo allenatore. Così si é evoluto prima in Monferno e poi in Infernape, per poi riuscire a sconfiggere, nella battaglia finale, colui che lo intimidiva.

(per approfondire il discorso sul metodo di allenamento di Ash andate a QUESTO LINK)
Ulteriori dettagli e curiosità su tutti gli aspetti della personalità di Ash sono disponibili a QUESTO LINK 🙂

Firma anche tu la petizione per dire basta ai reboot di Ash nell’anime Pokémon! Bastano pochi secondi e puoi scegliere di restare anonimo, nascondendo pubblicamente i tuoi dati!


Pokénerd

About Pokénerd

Nasce in Umbria nel Giugno 1992. Si appassiona all'Anime Pokémon dagli albori in Italia e segue scrupolosamente ogni episodio. Particolarmente esperta sul protagonista Ash Ketchum, si é documentata su tutto ciò che é possibile conoscere su di lui, arrivando così a gestire l'enciclopedia online Satoshipedia.

Ash’s Lovepedia

english icon_Satoshipedia_okIl creatore della serie animata dichiarò che una relazione amorosa nell’anime avrebbe sviato lo schema della storia. Tuttavia, é stato ovviamente permesso che molte ragazze (anche pokémon!) si innamorassero di Ash per via della sua personalità, così come é anche capitato che Ash abbia avuto, o perlomeno sembri aver avuto delle piccole cotte.

Qui NON si fa riferimento a shipping, bensì a eventi oggettivi della serie animata.


Ragazze e pokémon che hanno una cotta per Ash

Misty

 

La prima fra tutte é ovviamente Misty.  Anche se, per il motivo spiegato a inizio articolo, Shudo ha detto che tra i due non c’é alcuna relazione amorosa, allo stesso tempo non ha escluso che Misty possa essere innamorata di Ash, dato che, come da lui stesso specificato, già all’inizio della storia si trovava “nell’età in cui le ragazze si innamorano”. Infatti uno degli storyboarder della serie animata ha confermato che Misty e Ash si piacciono realmente, ma al momento sono troppo “immaturi” per rendersene conto. Il che risulta chiaro anche da alcune inequivocabili scene di episodi e film.

Nell’episodio “Un appuntamento con Delcatty” (serie Pokémon Chronicles) un ragazzo chiede a Misty un appuntamento, tuttavia nella versione originale (giapponese) Misty risponde che ama già qualcun altro. Sempre nella versione originale di questo episodio, sul finale Misty dice di voler andare a trovare Ash nella regione di Hoenn.

hgfh


Melody

Melody é una dei protagonisti del secondo film. Non é chiaro se effettivamente avesse una cotta per Ash, però a giudicare da alcuni comportamenti nei suoi confronti é facile di sì. Per non sbagliare l’ho comunque inserita nella lista.


Chikorita/Bayleef

 

Per molti aspetti i pokémon sono simili agli esseri umani, dunque é anche possibile che alcuni si innamorino a tutti gli effetti di un umano. Uno dei casi é l’attuale Bayleef di Ash (che per chi ancora non lo sapesse, é femmina), rimasta colpita dagli atteggiamenti premurosi e coraggiosi del suo allenatore, dimostrando spesso anche molta gelosia nei suoi confronti….specialmente contro Pikachu!


Latias

 

Sempre parlando di pokémon, anche la Latias protagonista del film Pokémon Heroes ha dimostrato di avere letteralmente una cotta per Ash. Nel corso del film più volte si é trasformata in una ragazza umana per attirare Ash, o per richiedere il suo aiuto, approfittandone anche per abbracciarlo e addirittura baciarlo sul finale.


Macy

Macy é una ragazza che ha partecipato alla lega di Johto. Dopo essere stata salvata da Ash, si é presa una cotta per lui….scatenando le ire e le gelosie di Misty!


Alberta

Alberta é uno dei Cervelli Frontiera (o Assi del Parco) più forti della regione di Kanto, perché riesce a comunicare con i suoi pokémon in maniera simile alla telepatia. Anche lei é rimasta particolarmente colpita dalle qualità di Ash che tutti conosciamo.


Lucinda

Lucinda non lo ha mai dimostrato apertamente, forse perché effettivamente non se ne rendeva conto, però secondo diverse fonti (ma anche a giudicare da alcuni suoi atteggiamenti) sembrerebbe aver avuto una cotta per Ash, o perlomeno una speciale ammirazione nei suoi confronti.


Angie

 

Angie ha partecipato all’Accademia Estiva dei Pokémon nella regione di Sinnoh. Inizialmente litigava e rivaleggiava con Ash, ma dopo essere stata salvata da lui un paio di volte e dopo aver conosciuto meglio il suo carattere, anche lei ha finito per innamorarsene.


 Cetra

Cetra é la protagonista femminile di Pokémon Heart Gold e Soul Silver, apparsa per alcuni episodi della serie DP in occasione dell’uscita dei due videogiochi. In un episodio ha confidato a Lucinda di essere attratta da Ash.


Serena

 

Serena é la protagonista femminile della serie XY. Ha conosciuto Ash molti anni prima, al Campo Estivo Pokémon del Prof. Oak, nella città di Biancavilla. Un giorno si perse nel bosco e si fece male ad un ginocchio. In quel momento incontrò Ash che le fasciò la ferita e la incoraggiò, perché temeva di non riuscire ad alzarsi. A quel punto Ash tirò Serena verso di sé, che si ritrovò abbracciata a lui, ma in piedi, così Ash le disse “Visto? Ce l’hai fatta!” e la riaccompagnò al Campo. Ovviamente Serena si é subito innamorata di Ash e dopo averlo ritrovato nella regione di Kalos ha deciso di mettersi in viaggio anche lei per poter stare insieme a lui.

Nell’ultimo episodio, Serena bacia Ash sulle labbra. Ciò é stato confermato dal direttore della serie XY/XYZ (Tetsuo Yajima) in un’intervista. La scena è stata resa ambigua perché non era possibile inserirla direttamente nell’episodio, perciò è nata l’idea di sfruttare la scala mobile.098697

Lo stesso Yajima ha dichiarato in un’intervista:

“Non sono diventati una coppia nell’episodio stesso, ma il modo in cui l’ho concluso è inteso a farvi capire che probabilmente lo diventeranno in seguito. Serena dice a Satoshi che migliorerà se stessa e poi tornerà da lui.”

Lo show giapponese “Pokenchi” avrebbe confermato che Serena sia “la fidanzata” di Ash (canonicizzando, quindi, una loro futura relazione). Inoltre, Yajima avrebbe rivelato la presenza di scene non aggiunte al momento del bacio nell’ultimo episodio: a quanto pare Ash avrebbe, in realtà, fatto un passo verso Serena per cercare di dirle qualcosa.

Altro messaggio sta nei fiori che si vedono fuori da casa di Ash: si tratta di Baby’s Breath, ovvero dei fiori spesso usati per le celebrazioni di matrimonio. Tuttavia, essi simboleggiano anche un “ricongiungimento familiare”. Yajima è stato molto criptico nel lasciar indendere se si riferiscano ad un matrimonio con Serena o al ritorno a casa di Ash, tuttavia ha confermato che si tratta di Baby Breath e che li ha inseriti intenzionalmente come messaggio.


Meringa

 

Meringa é nota per essere la rivale in amore di Serena. Durante gli episodi della serie XY in cui é comparsa ha dimostrato più volte dell’interesse per Ash e ciò ha scatenato la rabbia di Serena, a cui Meringa ha deciso di lanciare una sfida: chi delle due dichiarerà prima il suo amore ad Ash? Nell’episodio “Lottar m’é dolce!” Meringa ha consigliato a Serena di “svegliarsi”, se non vuole che le porti via Ash.


cotte di Ash (probabili ed effettive)

Misty

 

Come detto a inizio articolo, Ash ricambia dei sentimenti solo per Misty, a cui si dimostra sempre molto affezionato, sia dagli atteggiamenti, sia dal modo in cui ne parla agli altri amici. Inoltre, Ash conserva molto gelosamente i regali che lei gli ha dato (il fazzoletto e l’esca a forma di Misty), non consentendo a nessuno di toccarli.


Giselle

 

Nell’episodio “La scuola per allenatori” (prima serie) Ash incontrò Giselle, la più bella ragazza della scuola, per la quale si prese una cotta insieme a Brock.


 Ragazze del Circo Pokémon

 

Anche se questa non é da considerarsi una vera e propria “cotta”, nell’episodio “Casa dolce casa” ad Ash é stato chiesto di travestirsi da Mr.Mime per aiutare le ragazze di un circo, disperate perché il loro pokémon non voleva lavorare. Inizialmente Ash si rifiutava categoricamente di travestirsi, ma non appena glie lo hanno chiesto dolcemente le ragazze, lui é arrossito e ha accettato sorridendo.


Melody

Nel film “Pokémon 2”, Ash si dimostrò piuttosto attratto da Melody, scatenando la gelosia di Misty.


Bianca

 

Nel film Pokémon Heroes, Ash salvò Latias, che però aveva assunto le sembianze di Bianca e che una volta fuori pericolo scomparve misteriosamente. Quando poco dopo al museo vide Bianca, Ash ha assunto degli atteggiamenti strani ed é andato via improvvisamente per cercare di raggiungerla a tutti i costi, non sapendo che in realtà non era lei la ragazza che aveva salvato precedentemente. Gli atteggiamenti di Ash in queste scene lasciano facilmente pensare ad una sua piccola cotta nei confronti di Bianca.


Firma anche tu la petizione per dire basta ai reboot di Ash nell’anime Pokémon! Bastano pochi secondi e puoi scegliere di restare anonimo, nascondendo pubblicamente i tuoi dati!


 

Pokénerd

About Pokénerd

Nasce in Umbria nel Giugno 1992. Si appassiona all'Anime Pokémon dagli albori in Italia e segue scrupolosamente ogni episodio. Particolarmente esperta sul protagonista Ash Ketchum, si é documentata su tutto ciò che é possibile conoscere su di lui, arrivando così a gestire l'enciclopedia online Satoshipedia.

Focus: L’infanzia di Ash

english icon_Satoshipedia_ok

L’infanzia di Ash

Da bambino Ash era molto vivace e dispettoso, infatti adorava giocare in giro e combinare guai. Delia lo rimproverava quando causava troppi problemi, ma non lo ha mai costretto a focalizzarsi sui suoi studi.5476

La maggior parte delle informazioni che state per leggere provengono dai famosi libri scritti dal creatore della serie animata, su cui potete leggere delle informazioni a QUESTO LINK.
QUI per altri interessanti dettagli sull’infanzia di Ash e il suo rapporto con la mamma Delia

Ash iniziò a diventare pestifero intorno ai tre anni di età. Spesso Delia per farlo stare buono fingeva di mettersi a piangere. Ash però era anche un bambino dolcissimo, infatti  in uno di questi momenti é capitato che Delia finisse per piangere sul serio, perché non poteva fare a meno di ripensare al fatto di essere una giovanissima madre single. A quel punto, Ash smise immediatamente di fare macello, si avvicinò a Delia e semplicemente chiedendole «Mamma che c’é che non va? Stai bene?» riuscì a consolarla. Delia si sentì molto confortata da questo gesto di Ash, infatti lei sentiva spesso la necessità di dirgli «Grazie tesoro».

Ash ha frequentato la materna e le elementari a Biancavilla, a differenza di Gary che scelse di sua iniziativa di iscriversi alla scuola elementare della città vicina. Essendo lui della famiglia Oak, non voleva limitarsi a frequentare la piccola scuola elementare di Biancavilla. Così, ogni giorno Gary si faceva due ore di viaggio per andare e tornare da scuola.

Ash non sopportava Gary, ma allo stesso tempo non dava più di tanto peso ai suoi atteggiamenti di superiorità, perché in un certo senso era comprensivo nei suoi confronti: «Gary è un cretino egocentrico che guarda gli altri dall’alto in basso solo perché fa parte della famiglia Oak. É sempre pieno di sé, benché il lignaggio sia l’unica cosa di cui può vantarsi. Però deve essere dura per lui dimostrarsi all’altezza dei suoi antenati…» Questi erano i pensieri che ad Ash di tanto in tanto venivano in mente riguardo a Gary.

Allo stesso tempo però, dato che il padre e il nonno di Ash erano dei completi falliti, é molto probabile che Gary considerasse anche Ash pietoso come loro.

Ash e il bullismo

Alla materna e alle elementari Ash é stato preso di mira dai bulli. Quando questi lo infastidivano, Ash andava direttamente dagli insegnanti o dai padri dei bulli, per chiedere loro di sgridarli. Se i padri non lo ascoltavano, Ash si assicurava che i bulli venissero rimproverati almeno dall’insegnante.

Il problema del bullismo fu risolto definitivamente da Delia, che parlando con i padri dei bulli li spronò a risolvere i loro problemi coniugali. Con una famiglia più serena i bulli pian piano finirono per smettere di prendere di mira Ash, che felice tornò a dedicarsi solamente alle sue marachelle.

Ash giocava sempre per conto suo, divertendosi con giochi abbastanza pericolosi come arrampicarsi sugli alberi e scendere dalle colline su tavole di legno (da questo infatti, deriva la sua grande agilità). Amava anche pescare e cercare insetti.

Nonostante ciò, Ash ha più volte affermato di odiare la solitudine, descrivendola come “molto dura” e “motivo di sofferenza”, come se avesse provato tali sensazioni sulla sua stessa pelle. Questo lascia capire che Ash durante l’infanzia si sia sentito parecchio solo, benché non abbia quasi mai lasciato trasparire questa sua tristezza. Ciò é anche confermato nei testi di alcune sigle giapponesi.

Di solito i testi delle sigle giapponesi parlano delle emozioni dei protagonisti, In QUESTO ARTICOLO abbiamo approfondito tutti gli aspetti caratteriali e psicologici di Ash anche avvalendoci di essi.

Voce di Ash da bambino:

Il piccolo Ash e suo padre

L’infanzia di Ash è stata fortemente segnata dall’assenza del padre. Ash non lo ha mai conosciuto, se non tramite fotografie e racconti della madre, la quale veniva continuamente sommersa di domande che lo riguardavano: «Dov’é Papà?» «Cosa sta facendo in questo momento?» Delia ovviamente non sapeva rispondere a queste domande, perciò si limitava a raccontargli che fosse un allenatore di pokémon straordinario, finché un giorno, in cui Ash aveva 5 anni, é stata costretta a confessargli di aver detto delle bugie, perché dato che nessuno aveva più saputo niente di quest’uomo, non si sapeva neanche se fosse diventato effettivamente un bravo allenatore.

Quello stesso giorno ad Ash fu regalato un computer, grazie al quale avrebbe potuto verificare tramite internet se suo padre avesse ottenuto successi come allenatore, ma purtroppo non trovò niente.

Tuttavia Ash non rimase mai profondamente scioccato dalla mancanza di suo padre, per merito del suo fortissimo carattere. Ciò é stato un sollievo per Delia. A tal proposito, come spiegato da Shudo, probabilmente il carattere di Ash sarebbe diverso se avesse conosciuto il padre.

Delia aveva sempre desiderato diventare un’allenatrice di pokémon, perciò di tanto in tanto mormorava: «Il padre e il nonno di Ash in questo momento sono in viaggio da qualche parte con l’obiettivo di diventare allenatori di Pokemon…come li invidio… »

Durante l’infanzia di Ash, questa frase gli è arrivata talmente tante volte alle orecchie, da fargli scattare il forte desiderio di diventare un allenatore di pokémon.

Potete leggere il capitolo integrale con i dialoghi tra Ash e Delia a QUESTO LINK

Ash e il prof. Oak

Inizialmente, Ash non conosceva molto il prof. Oak, lo aveva solo visto, alcune volte, andare di notte alla locanda della madre (in cui si soffermava semplicemente per mangiare cibi precotti mentre leggeva un libro). Dato che a  quell’ora Ash doveva essere già a dormire, non  aveva molte occasione di parlare con il professore. Con il tempo lo ha conosciuto meglio, dal momento che è un caro amico della madre e il nonno del suo coetaneo Gary, perciò le due famiglie passavano molto tempo assieme, andando persino al cinema.

Ash e Serena al Campo Estivo

In seguito il prof. Oak organizzò un campo estivo sui pokémon, a cui ovviamente Ash partecipò, dove conobbe Serena, che anni dopo ha rincontrato nella regione di Kalos.

 

Serena era caduta, facendosi male ad un ginocchio, ma a quel punto intervenne Ash, che molto dolcemente le legò un fazzoletto al ginocchio e la aiutò a rialzarsi, riaccompagnandola al campo, da cui si era persa. La bambina, colpita dalla gentilezza di Ash, si prese immediatamente una cotta per lui, ma purtroppo, terminato il campeggio, non ebbe più modo di rivederlo.

Chicche sull’infanzia di Ash

> Da piccolo quando comunicava usando il computer o quando provava a darsi delle arie, Ash si riferiva a se stesso col pronome “boku“, ma generalmente utilizza sempre “ore”

> Spesso e volentieri Delia chiedeva l’aiuto di Ash per il lavoro in giardino. Tuttavia, Delia gli faceva svolgere così tanto lavoro che Ash non riusciva nemmeno a studiare.

> Nelle versioni occidentali dell’anime, Ash da bambino era soprannominato “Il Piccolo Ash”, per via della sua (tutt’ora) scarsa statura. Tale nome era utilizzato soprattutto da Gary, come mostrato nella prima serie dell’anime in cui lo utilizzavano anche il Team Rocket e Misty (la quale aggiungeva anche altri nomignoli come “Piccolo Saputello Impertinente” o “Piccolo Egoista” eccetera).

> Poco prima della sua partenza, Ash ha trascorso ben 10 giorni a cercare di trovare la sua caratteristica posa di vittoria (che accompagna sempre il suo “Getto Daze!”). 

Inoltre, prevedendo di iniziare il suo viaggio con BulbasaurCharmander o Squirtle, aveva pensato a dei soprannomi per questi tre pokémon, rispettivamente: DanesukeKagetarou e Zenibou.


Firma anche tu la petizione per dire basta ai reboot di Ash nell’anime Pokémon! Bastano pochi secondi e puoi scegliere di restare anonimo, nascondendo pubblicamente i tuoi dati!


 

Pokénerd

About Pokénerd

Nasce in Umbria nel Giugno 1992. Si appassiona all'Anime Pokémon dagli albori in Italia e segue scrupolosamente ogni episodio. Particolarmente esperta sul protagonista Ash Ketchum, si é documentata su tutto ciò che é possibile conoscere su di lui, arrivando così a gestire l'enciclopedia online Satoshipedia.